Test e verifiche VPN: una guida completa

Test e verifiche VPN: una guida completa

Ogni volta che ti connetti a Internet aperto, stai assumendo una certa quantità di rischio quando si tratta della privacy dei dati. Non cercare oltre tutte le violazioni e gli hack che vengono segnalati nelle notizie, siano essi correlati a siti Web finanziari, social network o truffe di malware.


Quindi c'è un modo per rimanere veramente sicuri e anonimi online? Una forte soluzione di rete privata virtuale (VPN) è la tua scommessa migliore per raggiungere un tale obiettivo. Ma prima di eseguire una ricerca su Google e scaricare il primo strumento che trovi, tieni presente che non tutte le VPN sono uguali. Infatti, molti contengono vulnerabilità di per sé che possono comportare la fuga di dati personali a inserzionisti, agenzie governative o criminali informatici.

Utilizza la guida di seguito per saperne di più sulle VPN, su come si verificano le perdite e su cosa puoi fare per testarle e verificarle. Per maggiori informazioni sulle nostre migliori VPN per l'Australia, consulta la nostra homepage.

immagine dell'elenco di controllo

Come funziona la VPN: una rapida analisi

Quando ti connetti a Internet da casa o dall'ufficio, il tuo computer o dispositivo mobile parla prima con il router ethernet o wireless che gestisce la rete locale. Nella maggior parte delle configurazioni, il router comunica quindi con un provider di servizi Internet (ISP), che è la società che si paga per il servizio Internet.

how-vpn-worksIl L'infrastruttura dell'ISP è responsabile dello spostamento del traffico di rete su Internet aperto, dove può essere indirizzato di conseguenza in base all'indirizzo IP. Ad esempio, quando carichi un sito Web di social media, il tuo browser invia una richiesta tramite l'ISP che raggiungerà i server del sito Web. Una risposta appropriata viene impacchettata insieme e rispedita all'ISP e quindi indirizzata alla rete, al dispositivo e al browser.

Con questa configurazione, il tuo ISP ha piena conoscenza della tua attività online e può tracciare le richieste che invii. Inoltre, l'indirizzo IP assegnato dall'ISP può essere utilizzato da società terze per individuare la propria posizione geografica.

Una VPN aggiunge una nuova dimensione a questa equazione. Richiedono due parti fondamentali: l'applicazione client e il server endpoint. Quando ti iscrivi a un servizio VPN, il provider ti invierà un'applicazione client con le istruzioni per l'installazione su computer o dispositivi mobili. Ogni volta che esegui l'applicazione, dovrai autenticarti con un nome utente e una password esclusivi per te.

L'applicazione client VPN apre una sorta di tunnel digitale che ti collega direttamente al server endpoint. Usi ancora la larghezza di banda assegnata dal tuo ISP, ma tutte le tue richieste web sono crittografate e taggate con un indirizzo IP assegnato dal provider VPN.

Una volta che il server endpoint VPN riceve la tua richiesta crittografata, decodifica i dati e li instrada su Internet aperto proprio come farebbe un normale ISP. Le VPN aggiungono un livello critico di sicurezza, perché anche se un hacker riesce a infiltrarsi nella tua rete locale, tutti i dati che rubano saranno illeggibili.

Posizione VPN - Perché è importante

Oggi ci sono migliaia di provider VPN su Internet. Prima di iniziare a setacciare ciascuno di essi, considera il fattore geografico. I provider VPN trasparenti saranno aperti su dove si trovano i loro server endpoint nel mondo, e questo può essere un fattore importante quando si pensa alle perdite e alle vulnerabilità della VPN.

epressvpn posizione vpn

In alcuni casi, potresti voler utilizzare una VPN basata nel tuo paese attuale. Avere gli endpoint situati nelle vicinanze offrirà velocità ad alte prestazioni e altri vantaggi. Ciò è particolarmente vero negli ambienti aziendali, in cui le aziende richiedono ai propri dipendenti remoti di utilizzare una sessione VPN ogni volta che accedono a informazioni e sistemi interni.

Ma a seconda delle tue esigenze, potresti prendere in considerazione soluzioni VPN con server endpoint situati in altri continenti. Tieni presente che gli indirizzi IP sono raggruppati in base alla geografia, quindi quando ricevi un nuovo indirizzo dal tuo provider VPN, tutti i siti web penseranno che ti trovi in ​​quel paese o regione. Alcuni provider VPN offrono server endpoint in più posizioni, permettendoti di scegliere esattamente dove vuoi che il tuo indirizzo IP sia basato.

Essere consapevoli del fatto che alcuni paesi e territori in realtà vietano l'uso dei client VPN a causa del modo in cui possono nascondere informazioni alle agenzie governative. Ma ci sono ancora minacce di perdite intenzionali anche nei paesi in cui le VPN sono completamente legali.

Ad esempio, se un provider VPN opera in un Paese con rigide leggi sul tracciamento dei dati che impongono alle aziende di rendere le informazioni sui clienti disponibili per le agenzie governative, è possibile che il tuo traffico Internet venga registrato ed esposto. Poiché i provider VPN hanno la capacità di decrittografare tutte le richieste che entrano nel server endpoint, i loro sistemi devono essere conformi alle normative del loro paese.

Rilevamento delle attività: cosa non vuoi

immagine che mostra una connessione non sicuraCome accennato in precedenza, la responsabilità principale di un server endpoint VPN è quella di accettare una richiesta Web in arrivo, decrittografarla e quindi instradarla nel luogo appropriato su Internet aperto. Questa transazione vuole essere anonima, ma in realtà dipende tutto dall'affidabilità del provider VPN che usi.

Quando ti iscrivi per la prima volta a un servizio VPN, il provider raccoglie il tuo nome, indirizzo e-mail e potenzialmente altre informazioni personali. Non c'è nulla che impedisca loro di connettere quei dati all'attività che monitorano sul loro server endpoint. Gli inserzionisti e altre terze parti sarebbero desiderosi di ottenere quel tipo di dati per una serie di motivi, non tutti legali.

La migliore regola da seguire è diffidare di qualsiasi provider VPN che offre un servizio completamente gratuito. Tali servizi in genere offrono scarse prestazioni con potenziali implicazioni per la sicurezza. Se non stai pagando una tariffa mensile o annuale per il tuo client VPN, ci sono buone probabilità che la tua attività web venga monitorata o condivisa senza il tuo consenso diretto. Tuttavia, questo non è sempre il caso. Dai un'occhiata al nostro elenco delle migliori VPN gratuite.

Monitoraggio della registrazione

immagine vettoriale protezione dei dati personali

Alcuni provider VPN promettono di non monitorare l'attività dell'utente o di vendere i propri dati a terzi. Tuttavia, esiste un tipo correlato di tracciamento relativo ai registri che può anche rappresentare una perdita di dati. Quindi, prima di investire in qualsiasi strumento VPN, assicurati di effettuare ricerche complete sulla politica di registrazione del provider.

In molti casi, la registrazione è necessaria per le operazioni di una società VPN. Ciò è particolarmente vero se il provider posiziona limiti di larghezza di banda su singoli utenti. In tal caso, la società dovrà tenere un registro di quanto tempo sei connesso e di quanti dati utilizzi.

Se la sicurezza e l'anonimato sono le priorità per te, allora dovresti cercare una soluzione VPN che offra larghezza di banda illimitata e una politica di registrazione zero. Con quel tipo di client, puoi essere certo che nessuna delle tue attività può essere tracciata dal tuo ISP o dal provider VPN.

Perdite dell'indirizzo IP: non far loro sapere dove ti trovi

La forma più comune di vulnerabilità VPN è una perdita di indirizzo IP, che si verifica quando un sito Web o un servizio esterno è in grado di rilevare il vero indirizzo IP assegnato dall'ISP anche quando si è connessi al client VPN. Ciò consente a terzi di rilevare la tua vera posizione ed eseguire potenzialmente un attacco informatico.

cos'è webrtcPer iniziare a indagare su una potenziale perdita di indirizzo IP, aprire un browser Web prima di connettersi alla VPN e accedere a whatismyipaddress.com. Questo sito visualizzerà l'indirizzo IP assegnato dal tuo ISP. Quindi avviare il client VPN e ricaricare la pagina Web per verificare il nuovo indirizzo IP. Questo è quello che vedranno tutti i siti Web mentre hai una sessione VPN aperta.

A causa di un servizio noto come Web Real-Time Communication (WebRTC), molti client VPN sono a rischio di rivelare l'indirizzo IP locale dei propri utenti. WebRTC è utilizzato da molte applicazioni e siti Web popolari al fine di aggiornare i contenuti live su una pagina Web, come un sito di social media o la posta in arrivo.

A causa del modo in cui i dati vengono trasmessi tra il browser e i siti che utilizzano WebRTC, alcuni client VPN non riescono a nascondere l'indirizzo IP di origine. Come controllo iniziale, il sito whatismyipaddress.com ha un test di tenuta WebRTC che ti mostrerà come il tuo browser sta trasmettendo il tuo indirizzo IP. Se il test è in grado di rilevare l'indirizzo IP assegnato dal tuo ISP, significa che la tua VPN o il tuo browser sta perdendo tali informazioni.

Alcuni provider VPN premium offriranno la garanzia che i loro prodotti non sono vulnerabili alle perdite di WebRTC. Se il tuo cliente è interessato, ci sono azioni che puoi intraprendere. Le perdite WebRTC si verificano a livello di browser, ma Mozilla Firefox è l'unica applicazione che consente di bloccare completamente le trasmissioni WebRTC. Questo può essere fatto attraverso la pagina about: config.

Per gli utenti di Google Chrome, dovrai installare un plug-in del browser come Perdita WebRTC Prevenire. Questo strumento può controllare alcune impostazioni di privacy nascoste all'interno di Chrome e bloccare eventuali tentativi di terze parti che tentano di ottenere il tuo indirizzo IP basato su ISP.

Perdite DNS - Come perdere il tuo IP

Internet aperto si basa su un protocollo noto come DNS (Domain Name System). Funziona come un database globale che traccia quali indirizzi IP sono collegati a quali URL di siti Web. In questo modo, quando si digita un indirizzo .com o .net in un browser Web, l'ISP sa esattamente dove instradare il traffico.

I server DNS si trovano in tutto il mondo. In genere, il tuo ISP gestirà il proprio set di server DNS per mantenere il traffico in movimento il più rapidamente possibile. Quando ci si connette a un servizio VPN, è necessario assegnare un server DNS diverso, anche se non è sempre così.

cos'è una perdita dns

Per verificare una potenziale perdita DNS con il tuo client VPN, vai su dnsleaktest.com e fai clic sul pulsante "Test standard". Il sito eseguirà una serie di controlli per vedere come il tuo dispositivo sta ottenendo informazioni DNS. Alla fine del test, la pagina tenterà di identificare l'ISP e la posizione geografica. Se questo è corretto, significa che la tua VPN ha una perdita DNS.

Fortunatamente, puoi agire subito su una perdita DNS. La soluzione più semplice è quella di sovrascrivere sia le impostazioni ISP che VPN e utilizzare invece un set di indirizzi DNS manuali. OpenDNS e GoogleDNS offrono entrambi servizi gratuiti che chiunque in tutto il mondo è in grado di utilizzare.

Per regolare i server DNS, apri le impostazioni di rete del tuo dispositivo e cerca l'opzione DNS manuale. Per usare OpenDNS, inserisci 208.67.222.222 e 208.67.222.220 come indirizzi primario e secondario. Per GoogleDNS, utilizzare 8.8.8.8 e 8.8.4.4. Una volta salvato, il dispositivo utilizzerà questi server DNS per le informazioni sugli URL e ignorerà completamente il tuo ISP e VPN. Ecco un video che spiega come farlo.

Recensioni di cui ti puoi fidare

recensioni affidabiliLe società VPN devono trovare modi creativi per pubblicizzare i loro prodotti e attirare nuovi clienti. Di conseguenza, scoprirai che quasi tutti i provider dichiarano di offrire la massima sicurezza e protezione. Ovviamente questo non può essere il caso, il che significa che non puoi sempre fidarti delle informazioni di marketing che visualizzano.

Invece, affidati a recensioni affidabili da siti come Privacy Australia, che hanno eseguito i propri test e studi per determinare la sicurezza dei client VPN. Alla fine della giornata, dovrai decidere ciò che apprezzi di più da un client VPN: prezzo, prestazioni e sicurezza. Controlla la nostra pagina Mission o la nostra politica di test per saperne di più su come testiamo.

Altre misure di sicurezza

Se sei ancora preoccupato per la sicurezza del tuo client VPN o vuoi semplicemente aggiungere un'altra protezione, ci sono dei passaggi che puoi fare sul tuo dispositivo o browser per assicurarti di essere veramente anonimo online.

per browser

Innanzitutto, abilita la modalità di navigazione in incognito o privacy su browser come Chrome e Firefox, in quanto ciò impedirà alle aziende esterne di archiviare i cookie sul tuo computer e di monitorare la tua attività. Per ulteriore privacy, prendi in considerazione l'installazione del browser TOR sul tuo dispositivo, che instrada tutto il tuo traffico web attraverso una rete sicura per mascherare la tua identità.

Infine, non dimenticare che il tuo la sicurezza online è direttamente collegata alla rete in uso. Se ti connetti spesso a reti Wi-Fi pubbliche, sarai regolarmente a rischio di violazioni della sicurezza o attacchi informatici. Se devi assolutamente farlo, assicurati di avere un buon client VPN installato sul tuo dispositivo da provider affidabili come NordVPN o Surfshark per garantire che le tue informazioni siano sempre sicure.

Happy Trails!

David Gewirtz Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me